PIAZZA FONTANA E L’ASSASSINIO DI PINELLI 50 ANNI DOPO

Sabato 7 dicembre
ore 17 Circolo Berneri Via Don Minzoni 1/d

PIAZZA FONTANA E L’ASSASSINIO PINELLI 50 ANNI DOPO

con Paolo Finzi

ore 20 cena di sottoscrizione per A rivista anarchica

Paolo Finzi (Milano 1951) è redattore della rivista anarchica “A” fin dalla sua fondazione (1971). Sua madre Matilde Bassani, ferrarese, socialista, è stata arrestata nel 1942 per una rete clandestina di soccorso rosso nel Ferrarese e ha poi partecipato alla Resistenza a Roma in Bandiera Rossa. Militante anarchico dal 1968, Finzi ha fatto parte con Giuseppe Pinelli, suo “maestro anarchico”, del circolo anarchico “Ponte della Ghisolfa”. La sera del 12 dicembre 1969, strage di piazza Fontana, è stato il più giovane tra i fermati dalla polizia. Negli anni ’80 ha accompagnato Pietro Valpreda, dopo la sua assoluzione, in un tour di conferenze. Amico storico di Fabrizio De Andrè, ha realizzato sul suo pensiero dossier, cd, dvd e recentemente il libro che non ci sono poteri buoni, che sarà presentato alle Cucine del Popolo (Massenzatico) il prossimo 7 marzo 2020. Ha scritto libri e dossier e ha fatto centinaia di conferenze su Errico Malatesta, Alfonso Failla, Emilio Canzi, lo sterminio nazista degli zingari e sull’antifascismo anarchico. Nel suo intervento, sabato prossimo, Finzi ricorderà le grandi lotte sociali del 1968/1969, la forte ripresa delle idee e dell’organizzazione anarchica e in particolare la repressione statale, che iniziò nell’aprile 1969 con i primi arresti di anarchici e raggiunse il culmine il 12 dicembre con la strage di piazza Fontana. Finzi ricorderà la sua frequentazione con il ferroviere anarchico Pinelli e sottolinerà l’attualità dell’insegnamento di quelle vicende, 50 anni dopo. Seguirà un dibattito, aperto a domande e interventi.

This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *