CONTRO LA REPRESSIONE E LA MILITARIZZAZIONE

CONTRO LA REPRESSIONE E LA MILITARIZZAZIONE

Sabato 8 novembre saremo in piazza per opporci alle misure repressive che sono state
messe in campo negli ultimi anni anche a Reggio Emilia.

In un periodo di crisi la prospettiva di ripresa delle lotte sociali spaventa la
classe dominante che opera, in modo preventivo, pesanti misure di repressione.

A questo dobbiamo aggiungere la crescente militarizzazione del territorio e l'uso indiscriminato
della forza agito sempre più di frequente nei confronti di moltissime
manifestazioni, anche blande, di dissenso.

É oramai chiaro che il governo Renzi non tollera la critica. Tutto deve essere
appiattito su un'immagine patinata della realtà dipinta dal governo, nella
quale il dissenso non è ammissibile.

Le bastonate ai lavoratori di Terni sono le stesse bastonate che sono state date
ai lavoratori della logistica, sono le stesse che sono state date ai NoTav e ai
NoMuos e a chi lotta contro gli sfratti. Sono le bastonate distribuite dalle
politiche di macelleria sociale in salsa leopoldiana, sono le bastonate dei
dominanti sui dominati.

É inutile l'indignazione di cui si riempiono la bocca certi vertici CGIL, gli
stessi che davanti alle bastonate date ad altri hanno taciuto se non
addirittura plaudito: occorre unificare le lotte, lavorare a fondo, muoversi in
prima persona, senza deleghe e delegati.

Occorre ricreare quel tessuto solidale che negli anni si é atomizzato e sfarinato,
occorre rispondere in modo concreto agli attacchi nei confronti delle conquiste
sociali che i movimenti hanno ottenuto in lotte decennali. 

Occorre ampliare queste conquiste, non limitarsi ad una loro mera difesa: solo l'ampliamento
delle conquiste e delle lotte potranno essere garanzia delle stesse.

PER QUESTO INVITIAMO TUTTI E TUTTE SABATO 8
NOVEMBRE A PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA A REGGIO EMILIA
CONTRO LA REPRESSIONE E LA MILITARIZZAZIONE, ORE 15.00 PARTENZA GABELLA DI VIA
ROMA

Federazione Anarchica Reggiana

via don Minzoni 1/d  348 5409847

About lorcon

Mediattivista, laureato in storia contemporanea con attitudine geek, nasce nel sabaudo capoluogo (cosa che rivendica spesso e volentieri) e vive tra Torino e la bassa emiliana. Spesso si diletta con la macchina fotografica, lavora come tecnico IT, scrive sul suo blog e su Umanità Nova.
This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *