Il nuovo piano urbanistico regionale e la nostra triste sorte

ARCHITETTI INDIPENDENTI Reggio Emilia, realtà composta da colleghi e privati cittadini, segue da mesi il dibattito in corso a livello regionale sul disegno di legge urbanistica della regione Emilia-Romagna presentato in giunta il 27 febbraio 2017, convincendosi sempre più che questa legge sia da rimandare al mittente. Dietro a slogan dal facile appeal come “consumo di suolo a saldo zero”, “rigenerazione urbana, semplificazione, negoziazione”, si nasconde un disegno complesso della città a venire, in cui le imprese avranno il potere di definire l’assetto delle future trasformazioni intensive delle città, quelle che riguarderanno interi quartieri o piccoli isolati, in cui le amministrazioni locali saranno depauperate di molte delle loro attuali facoltà, in cui la vita delle persone che decideranno di effettuare piccoli interventi sul patrimonio edilizio esistente sarà sempre più difficile.
Forti con i deboli, inermi con i forti.
Le conseguenze sul futuro della città e del territorio sono così profonde che riteniamo vada utilizzata ogni forma di linguaggio per diffondere consapevolezza e accrescere la capacità di reazione di tutti noi.

A questo scopo abbiamo organizzato questa settimana due iniziative. La prima utilizza il linguaggio teatrale come mezzo per riflettere sui poteri che modelleranno il nostro territorio se la legge verrà approvata così come proposta.

Mercoledì 19 Luglio ’17
ore 21.00 Circolo Berneri
via don Minzoni 1/d – Reggio Emilia (laterale di via Farini)

performance teatrale IL NUOVO PIANO URBANISTICO GENERALE E LA NOSTRA TRISTE SORTE

contro il nuovo disegno di legge urbanistica dell’Emilia Romagna spettacolo teatrale messo in scena dalla Compagnia Improvvisata su testo di Ezio Righi e Rossana Benevelli

La seconda iniziativa vive dei contributi del mondo della cultura e di prestigiosi urbanisti che – in assoluta indipendenza – hanno espresso in un instant book un’analisi del testo di legge

venerdì 21 Luglio ’17 ore 20:30 in Piazza Casotti
presentazione del libro CONSUMO DI LUOGO – Neoliberismo nel disegno di legge urbanistica dell’Emilia-Romagna alla presenza della curatrice Ilaria Agostini e di alcuni degli autori (Piero Cavalcoli, Sergio Caserta, Paolo Dignatici, Ezio Righi) Le iniziative sono aperte a tutti e tutte

Architetti Indipendenti Reggio Emilia

info 329 066 0868 — 347 4540 004

About lorcon

Mediattivista, studente di storia contemporanea con attitudine geek, vive nella provincia emiliana ma nasce nel sabaudo capoluogo piemontese (cosa che rivendica spesso e volentieri). Spesso si diletta con la macchina fotografica.
This entry was posted in General. Bookmark the permalink.